news rassegna stampa_22/10/16

Manutenzioni e Verifiche Impianti Termici “autunno/inverno” 2016!

Tutto quello che c’è da sapere per essere in regola con gli adempimenti di legge, in piena sicurezza, ottenendo il miglior risparmio energetico.

L’attività in questione era inizialmente disciplinata dalla legge n.10/91 e dal D.P.R. n. 412/93, in seguito il D.P.R. 551/99, poi il D.lgs. 192, infine il D.P.R. n. 74/2013 accogliendo la direttiva 2002/91/CE, ha cambiato ulteriormente le regole. In ultimo la Regione Calabria, ai sensi di quanto disposto dai citati Decreti, ha emanato in data 1 marzo 2016 il Regolamento Regionale n.3, modificato in data 27 settembre 2016 con il Regolamento Regionale n.13.

Vai alla nostra offerta…

manutenzione impianti termici 2016

 La Normativa prevede le seguenti principali novità:

  • Rientrano nella verifica di efficienza energetica tutti gli impianti climatici sia quelli invernali, dai 10 kW in su, che quelli estivi dai 12 kW in su.
  • L’esercizio, la conduzione, il controllo e la manutenzione degli impianti termici, il rispetto di tutte le leggi in materia e relative eventuali sanzioni, grava tutto sul “responsabile dell’impianto”, cioè sul proprietario, chi occupa l’unità immobiliare dove questo si trova, oppure l’amministratore nel caso d’impianti condominiali, che possono però delegarle a un terzo responsabile con specifica forma scritta. La delega al terzo responsabile non è consentita nel caso di singole unità immobiliari residenziali in cui il generatore o i generatori non siano installati in locale tecnico esclusivamente dedicato.
  • Gli impianti dovranno avere il relativo Libretto conforme al Decreto 10 febbraio 2014, il Responsabile, chiunque esso sia, deve mantenerlo aggiornato.
  • La nuova Normativa chiarisce che la manutenzione dell’impianto e il controllo del rendimento energetico sono due operazioni diverse e distinte con tempistiche che non coincidono e sono entrambe obbligatorie.
  • La periodicità dei controlli di efficienza energetica è quella indicata nell’Allegato 3 al Regolamento Regionale n.3 e successive modificazioni.
  • La periodicità degli interventi di controllo sono quelle indicate nelle istruzioni tecniche di uso e manutenzione rilasciate dall’installatore, o nelle istruzioni tecniche di prodotto. In ultimo, se non ci sono le indicazioni di cui sopra, valgono le prescrizioni e periodicità indicate nelle normative UNI 10435 e 10436, tutte comunque con cadenza minima annuale.
  • I controlli di Efficienza Energetica andranno eseguiti, oltre quanto stabilito nell’allegato 3 al Regolamento Regionale n.3 e successive modificazioni, anche in occasione della prima messa in esercizio dell’impianto, della sostituzione del generatore e nel caso di interventi che modifichino l’efficienza energetica. Il successivo controllo deve essere eseguito entro i termini previsti iniziando dall’effettuazione dell’ultimo controllo.
  • Le operazioni di controllo dell’efficienza energetica andranno documentate utilizzando i rispettivi rapporti di controllo di efficienza energetica, una copia è rilasciata al responsabile dell’impianto, che lo allega al Libretto, una copia va trasmessa, esclusivamente in via telematica a cura del manutentore, sul catasto on line della Regione Calabria.
  • Nel caso in cui il rendimento di combustione dell’impianto fosse inferiore ai livelli di cui all’allegato B del DPR 74/2013, deve essere sostituito il generatore entro 180 giorni solari dalla data del controllo.
  • Agli adempimenti di cui al DPR 74/2013 valgono le sanzioni previste dall’articolo 15, comma 5, del decreto legislativo, a carico di proprietario, conduttore, amministratore di condominio e terzo responsabile, e comma 6, a carico dell’operatore incaricato del controllo e manutenzione.